italiano  | francais  | english

Trattamento di Bauscheidt

La patologia umorale parte dal presupposto che tutte le malattie nascono da una composizione anormale del sangue e dei succhi fisiologici.

Il corpo cerca di espellere i cataboliti (scorie) e le tossine, che sono la causa  dell´insorgere della malattia, trasportandoli nel tessuto connettivale.

È nostro obiettivo raggiungere tramite il derma, l´organo più grande del nostro corpo, disintossicare l´organismo tramite l´espulsione di tossine.

Nell´anno 1848 un ricercatore di nome Karl Baundscheidt inventò un macchinario chiamato “Dermatobiotiken”, oggi conosciuto sotto il nome “lebenswecker” (vitalizzatore).

Allora, Baunscheidt, accusava dolori articolari. Un giorno fu punto da un insetto che provocò un’ infiammazione accompagnata da gonfiore. Dopo la decongestione si accorse che i dolori articolari erano spariti ed ecco che nacque la sua scoperta.

Tecnica:

il “Lebenswecker” è un cilindro ad aghi con il quale si fanno delle piccole perforazioni nel derma. Prima di procedere con il cilindro ad aghi si disinfetta la parte interessata e la si unge con l´ olio di Baundscheidt. Giá dopo pochi secondi si formano delle piccole bollicine, nella parte trattata si avverte prurito ed un aumento della circolazione sanguigna. Dopo circa una mezzora il tutto torna alla normalità.

Oggigiorno l´olio originale “Baundscheidt” non è più in commercio, di conseguenza ogni terapeuta ha una propria ricetta che fa preparare in farmacia.

È possibile ripetere questo trattamento ogni due o tre giorni.
Seguono alcune indicazioni riguardanti il trattamento Baundscheidt:

 

  • Disintossicazione e trattamento di riflessologia
  • Malattie di tipo reumatico
  • Neuralgie
  • Ischialgie
  • Artrosi
  • Traumi di vecchia data

Questo trattamento è quasi privo di controindicazioni.