italiano  | francais  | english

Irdologia

L´iridorogia è la scienza che permette di riconoscere le malattie attraverso l`aspetto degli occhi: se gli occhi sono molto incavati o piuttosto all`esterno, se il bianco ha cambiato colore o presenta chiazze gialle, come si vedono i capillari, tutto questo fa individuare le malattie. Lo sfondo dell`occhio è l`unica parte del corpo dalla quale si vede esternamente se sono presenti sclerosi delle arterie.

La parte più importante per questa diagnosi è l`iride, la parte colorata anteriore dell`occhio. Esistono scritti dell`antichità secondo i quali fino al Medio Evo sono stati esaminati gli occhi per diagnosticare certe malattie.

Il medico ricercatore ungherese „Von Pèczely“ ha riscoperto l`iridologia che ha proposto, dopo un lungo studio conclusosi nel 1881, la tesi secondo la quale ogni parte del corpo corrisponde ad una dell`iride qindi è possibile, osservando la continuazione di questa, ricondurre un determinato segno posto su di essa a una malattia organica. Questo metodo è stato aggiornato in seguito anche da altri medici.

L´iridologia sin dalle sue origini è stata derisa dalla medicina ufficiale ed anche aspramente avversata. Il pastore Felke, che era un ottimo iridologo è stato citato nel 1909 come ciarlatano davanti al tribunale; costretto davanti ad un collegio di illustri medici a visitare 20 persone, è stato assolto a seguito dell`esattezza delle sue diagnosi.

Purtroppo l´accanita controversia, fra le parti pro e contro questo metodo diagnostico, si è trascinata fino ad oggi, comunque sembra che il tutto stia cambiando a favore dell`iridologia.

Lnag, nel 1954, dopo accurati studi all`istituto anatomico dell`università di Heidelberg, ha portato la prova che tutti i collegamenti di nervi di tutto il corpo e di tutti gli organi del corpo umano hanno un collegamento con una ben definita regione dell`iride. Questo spiega che malattie che partono dal sistema nervoso provocano cambiamenti in quel punto dell`iride con il quale l´organo ammalato è in collegamento. Per comprovare ciò Vida e Deck, l`uno clinico e l`altro iridologo, hanno pubblicato nel 1954 un libro „Klinische Prüfung von Organ und Krankheits-zeichen in der Iris“ („Accertamenti clinici delle malattie organiche e sengi di malattie nell`iride“) nel quale è stato pubblicato il risultato di 640 casi che sono stati osservati nella clinica di Karlsruhe.

Nel 75 % dei casi, si è verificata una concordanza tra la diagnosi dell`iridologo ed accertamento clinico. Questo era il risultato stupefacente nel confronto degli avversari della diagnosi iridologica. L`applicazione dell`iridologia conivolge molti aspetti; infatti nell`iride si trovano segni di malattie genetiche, congenite e di predisposizione a malattie. Un iridologo può diagnosticare ad un paziente a quali malattie è predisposto e quindi metterlo in condizioni di prevenirle.

Anche le malattie organiche causano un segno nell`iride molto prima che si manifestino in forma grave. L´antefatto irrita tramite il sistema nervoso la parte corrispondente nell`iride e provoca i cambiamenti.

Cosa si vede guardando tranquillamente negli occhi del prossimo? Si vedono due occhi blu, eventualmente con un tono verso il grigio o il verde, oppure occhi dal marrone chiaro al marrone più scuro. Si tratta del resto di due costituzioni molto diverse.

Se vi mettete davanti allo specchio potete notare diverse particolarità. Lo specialista parla di pigmenti (cambiamenti di colore dal giallo chiaro al marrone od al colore del tè), segni di sostanze, piegature, protuberanze, infossamenti, rigature trasversali, venature, irritazioni, ecc... Ogni segno ha il suo significato.

Solo persone di grande capacità sanno riconoscerli ed interpretarli. Per essere un buon iridologo non è sufficiente solo un accurato studio della materia, ma è necessario avere inoltre una lunga e vasta esperienza, cosa spesso dimenticata da chi critica questo metodo. Per una persona competente in medicina, l´iridologia è accanto agli altri metodi diagnostici, un aiuto inestimabile.